Società della Salute della Zona Pisana
Consorzio Pubblico di funzioni
Via Saragat, 24 - 56121 Pisa

Avvisi e Notizie

Venerdì 30 giugno fino alle 2 di notte alle Logge dei Banchi saranno a disposizione oltre 100 giochi, mentre sabato 1 luglio dalle 20 all’1 al Centro polivalente di San Zeno osservazione del cielo con telescopi, proiezioni sferiche nel planetario digitale e conferenze 

Nottibianchestelle-ok.jpg

Giochi da tavolo e astronomia. Sono le attività al centro delle notti bianche organizzate in città dall’assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Pisa e dalla Società della Salute della Zona Pisana per venerdì e sabato prossimi.

Si comincia venerdì 30 giugno con la “Notte bianca dei giochi da tavolo”.

L’appuntamento è alle 21 alle Logge dei Banchi dove, fino alle 2, saranno allestiti tavoli e sedie e saranno messi a disposizione gratuitamente oltre 100 giochi da tavolo per tutti i gusti e per tutte le età: dai grandi classici come "Carcassonne", "I coloni di Catan", "Ticket to Ride" e "Super Farmer" alle ultime novità editoriali come "Agricola - Edizione famiglia", "Level 9" e "Guilds". L’evento è gratuito ed è organizzato dall’associazione OxyzO – Tana dei Goblin Pisa, in collaborazione con il Comune di Pisa e la Società della Salute della Zona Pisana, e col supporto logistico della Croce Rossa. Nel corso della nottata i volontari dell’associazione OxyzO – Tana dei Goblin Pisa, daranno spiegazioni e consigli sui giochi, oltre a seguire in ogni fase i partecipanti, dando così una breve dimostrazione della vitalità presente nel mondo dei giochi da tavolo, nonché della miriade di possibilità che questo settore offre a tutti coloro che vorranno trascorrere del tempo divertendosi in compagnia.

Sabato 1 luglio andrà invece in scena, dalle 20 all’1, presso il Centro Polivalente di San Zeno, (via San Zeno 17) la “Notte bianca delle stelle”, organizzata dall’Osservatorio Astronomico San Giuseppe di Montespertoli, sempre in collaborazione con Comune e Società della Salute della Zona Pisana: nel giardino della struttura sarà allestito il planetario mobile dove, a partire dalle 20, saranno proposte sette proiezioni sferiche: alle ore 20 e alle 00,30 “Due pezzi di vetro” (un breve film sulla storia dell’astronomia moderna, dal telescopio di Galileo ad oggi, attraverso immagini spettacolari del cielo e delle galassie); alle 20,45 e alle 23 “Il sistema solare” (un’esplorazione del sistema solare dalla Terra, alla Luna, al Sole a Mercurio, Venere, Marte, Saturno); alle 21,30 e alle 23,45 “Il cielo del mese” (un viaggio tra le costellazioni più visibili in questo mese); alle 22,15 “La nostra galassia” (alla scoperta di nebulose planetarie, supernovae, gas interstellari).

Per partecipare alle proiezioni, ciascuna di circa 30 minuti, è necessaria la prenotazione: sarà possibile effettuarla scrivendo all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure, la sera stessa, al gazebo che sarà attivo al centro polivalente di San Zeno dalle 20 in poi.

In contemporanea, a partire dalle 21, si terrà una serie di brevi conferenze, ciascuna di circa 30 minuti, su temi di interesse astronomico. Questi i titoli: “Lo zodiaco: segni o costellazioni?” (ore 21), “S.E.T.I. Ovvero: siamo soli nell’universo?” (ore 21,45), “La conquista dello spazio: storia e tecnica” (ore 22,30), “Il Sistema Solare” (ore 23,15), “La scoperta dell’Universo” (ore 24).

Per tutta la serata saranno infine a disposizione due telescopi per l’osservazione diretta di Giove, Saturno e della Luna. I cittadini potranno inoltre visitare il centro Polivalente di San Zeno (gestito per la Società della Salute dall’UISP), che ospita un centro aggregativo per gli anziani, una ludoteca e uno sportello informativo sugli affidi.

“Queste iniziative sono un esempio di come si possano trascorrere le sere d’estate in modo sano – ha spiegato Sandra Capuzzi, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Pisa e presidente della SdS della Zona Pisana – : si può tirar tardi in modo divertente senza per forza lasciarsi andare a quei fenomeni di degrado che, talvolta, contraddistinguono la cosiddetta movida. Da una parte il gioco da tavolo è un modo intelligente e divertente di far prevenzione rispetto al rapido diffondersi della dipendenza da gioco. Dall’altra, l’osservazione stellare ha una grande valenza culturale e di divulgazione scientifica e accomuna nell’interesse generazioni diverse: nonni e nipoti, possono trovare un punto di incontro e passare il tempo piacevolmente insieme.”

Attachments: