Società della Salute della Zona Pisana
Consorzio Pubblico di funzioni
Via Saragat, 24 - 56121 Pisa

Avvisi e Notizie

Firmato il rinnovo della convenzione tra Società della Salute della Zona Pisana e ANDI Pisa. Nel 2015 sono stati 27 i minori che anno potuto accedere alle cure prestate gratuitamente da 12 dentisti

 PISA, febbraio 2016 – Si chiama “Adotta un sorriso di un bambino” ed è il progetto siglato da Società della Salute della Zona Pisana, Fondazione ANDI (Associazione Nazionale Dentisti Italiani) e ANDI Sezione di Pisa, che permetterà ai minori seguiti dai servizi sociali della Sds pisana di accedere a cure odontoiatriche gratuite. La convenzione, stipulata per la prima volta nel 2013, è stata appena rinnovata per altri due anni e vuole promuovere un intervento a sostegno dei minori in carico ai servizi sociali per la fruizione di cure dentistiche. Ad effettuare le prestazioni di diagnosi e cura gratuiti saranno i soci della Sezione Provinciale ANDI di Pisa.

La Fondazione ANDI onlus, con la Sezione Provinciale ANDI Pisa, individuerà gli associati che operano sul territorio e che intendono aderire all'iniziativa di solidarietà, comunicando i nominativi all’Unità Operativa dell’Assistenza Sociale della zona pisana. A sua volta il Servizio Sociale individuerà il minore che necessita di cure odontoiatriche, e prenderà contatto con in medico aderente all’iniziativa per concordare le modalità della prestazione, fornendo la documentazione clinica necessaria.

Grazie al progetto “Adotta un sorriso”, nel 2015 sono stati 27 i minori a carico dei servizi della Società della Salute della Zona Pisana che hanno potuto accedere alle cure prestate gratuitamente da 12 dentisti.

“Questo progetto si inserisce in modo sinergico nella tutela dei minori in difficoltà afferma la presidente della SdS Sandra Capuzzi - In contesto sociale ed economico dove le risorse diminuiscono disponibilità delle persone e progetti di questo tipo diventano preziosi, per offrire un servizio e un supporto al lavoro degli enti ”.

“Vivere in povertà non vuol dire solo non poter disporre di risorse economiche, ma avere meno opportunità educative, in condizioni di minor sicurezza sociale, sanitaria e relazionale – afferma il direttore della SdS Giuseppe Cecchi - . La crisi economica tende a creare un decadimento delle condizioni generali di igiene, alimentazione e salute dei più piccoli. Le politiche sociali devono occuparsene e anche per questo siamo grati all’impegno e alla disponibilità dell’ANDI”

“Il coinvolgimento nel sociale è da sempre una vocazione della Fondazione ANDI – conclude Roberto Trivelli, presidente provinciale di ANDI Pisa – Questo progetto offre ai bambini con problematiche sociali l’opportunità di trovare risposte concrete alle necessità di cura, ma anche di ritrovare fiducia nella comunità”.