Società della Salute della Zona Pisana
Consorzio Pubblico di funzioni
Via Saragat, 24 - 56121 Pisa

Avvisi e Notizie

 

Finora sono trenta le famiglie pisane più colpite dalla crisi economica innescata dalla pandemia che hanno beneficiato dell’iniziativa promossa insieme a Comune di Pisa e SdS  

Ma il progetto prosegue per altre due settimane. Per accedere è necessario essere residenti a Pisa e avere un reddito familiare non superiore a 15 mila euro l’anno.

 Pisa, mercoledì 1 settembre 2021 – Per ora sono trenta le famiglie pisane che lo hanno utilizzato e oltre 200 quelle che hanno chiamato per richiedere informazioni. Ma c’è ancora tempo fino al 15 settembre: prosegue almeno fino alla metà del mese, infatti, “Arsella 2021”, il progetto del Bagno degli Americani (Bam) finanziato con risorse del Comune di Pisa assegnate mediante un bando della Società della Salute della Zona Pisana, che permette alle famiglie alle prese con le conseguenze economiche e sociali della pandemia di trascorrere almeno una settimana di relax in riva al mare, consentendo di prenotare un ombrellone e due sdraio al prezzo di un euro al giorno per cinque giorni la settimana.  Quattro gli ombrelloni messi a disposizione dell’iniziativa, ciascuno dei quali con due sdraio e uso comune dello spogliatoio: ogni famiglia (fino ad un massimo di quattro persone) potrà frequentarli per cinque giorni, dal lunedì al venerdì.

Due i requisiti di accesso: il richiedente dovrà essere residente a Pisa e avere un reddito familiare non superiore a 15mila euro l'anno

«Siamo molto soddisfatti del gradimento che il progetto ha incontrato anche quest’estate – ha spiegato la Presidente della SdS  Gianna Gambaccini, assessore alle politiche sociali del Comune di Pisa-. Lo avevamo riproposto proprio alla luce del successo dell’estate scorsa e anche del fatto che, purtroppo, non sono certo diminuite le situazioni di disagio e difficoltà socio-economica in cui versano molte famiglie pisane a causa della pandemia: una settimana di mare non basta certo a cancellare tutte le preoccupazioni, ma è un’oasi di relax e leggerezza di cui tutti abbiamo bisogno, in particolare chi ha faticato di più e oggi vive una situazione di maggiore vulnerabilità”.

"Questo progetto si sposa perfettamente con la filosofia che sta alla base del Bagno degli Americani, vale dire accessibilità totale alla spiaggia e ai suoi servizi - affermano Davide Bani e Alberto Gabbrielli dell’Associazione Cineclub che gestisce il Bagno degli Americani -: vale per la disabilità e anche per il reddito, che non devono essere fonte di discriminazione in alcun modo. Anche quest'anno, il secondo di pandemia, qui al Bam e stata una stagione all’insegna dell’inclusione e vogliamo che continui ad esserlo fanche nel mese di settembre”

Per prenotare uno dei quattro ombrelloni è sufficiente chiamare il Bam (tel.342.3513884) dalle 9 alle 18, e verificare la disponibilità.