Società della Salute della Zona Pisana
Consorzio Pubblico di funzioni
Via Saragat, 24 - 56121 Pisa

Avvisi e Notizie

Da ieri nel locali del Cep possono accedere homeless con animali al seguito

Anche Rocco, senza dimora molto noto in città, questa notte ha dormito insieme al suo cane Nerone nei locali messi a disposizione dalla Misericordia in via Gentile da Fabriano, 1. Da ieri notte infatti, visto il nuovo abbassamento delle temperature, la Società della Salute della Zona Pisana ha attivato nuovamente l’emergenza freddo, che prevede la possibilità, per i senza dimora con animali al seguito, di accedere alla struttura del Cep dalle 20 alle 24.

“Da tempo l’amministrazione comunale si è attivata per trovare una soluzione alla situazione di Rocco – spiega la presidente della Società della Salute della Zona Pisana e assessore alle politiche sociali del Comune di Pisa Gianna Gambaccini – che finora si era rifiutato di dormire in una struttura per non separarsi dal suo cane. Situazione che ci preoccupava soprattutto in vista dell’abbassarsi delle temperature. Il sindaco si è attivato in prima persona, coadiuvato da vicesindaco e dall’assessore competente, cercando anche un supporto nelle associazioni. In particolare la Misericordia, a cui va un grande ringraziamento, ha risposto positivamente e ha dato la disponibilità ad accogliere nella propria struttura, in questi giorni di freddo intenso, i senza dimora con animali al seguito. E così Rocco e Nerone hanno finalmente dormito insieme al caldo. Un grande plauso va anche al lavoro dell’unità di strada e a Cisom, Croce Rossa e Pubblica Assistenza, che mettono a disposizione mezzi e volontari per far funzionare al meglio la macchina organizzativa dell’emergenza freddo, che ha la propria cabina di regia in Progetto Homeless della Sds”.

“La nostra amministrazione – dichiara il sindaco del Comune di Pisa Michele Conti - è vicina agli ultimi, a chi soffre, a chi si trova in un momento della propria vita di particolare difficoltà. Numerosi cittadini mi hanno scritto anche in privato per il caso di Rocco, forse perché molto conosciuto in centro. Tutti i senza fissa dimora in città sono seguiti e costantemente monitorati tramite il lavoro quotidiano dei servizi sociali. Pensiamo a rilanciare Pisa, ma senza lasciare indietro nessuno”.

L’emergenza freddo, scattata ieri sera, andrà avanti fino alla notte di mercoledì 30 compresa. La struttura della Misericordia al Cep mette a disposizione 15 posti letto, che vanno ad aggiungersi ai 34 dell’asilo notturno di Porta a Mare (gestito per la Sds dalla cooperativa Il Simbolo), anch’esso ampliato rispetto alla capienza ordinaria di 28 unità già dall’inizio di dicembre. Organizzato anche un servizio navetta per trasportare le persone senza dimora al Cep, con partenza da via Quarantola, dietro la stazione, reso possibile da mezzi e volontari delle associazioni. Nella struttura della Misericordia, così come all’asilo notturno di Porta a Mare, viene distribuita anche una cena calda, preparata dalla mensa universitaria di via dei Martiri e prelevata dagli operatori dell’unità di strada.

Sulle strade della città, invece, prosegue l’impegno dell’Unità di Strada, servizio svolto per conto della SdS Pisana dalla Cooperativa Arnera. Da lunedì al venerdì gli operatori escono due volte al giorno visitando i luoghi maggiormente frequentati dalle persone senza dimora: il pomeriggio per monitorare la situazione, con particolare attenzione alle situazioni più critiche e la sera (eccezion fatta per il mercoledì, giorno in cui il servizio è svolto dall’Associazione “Amici della Strada”) per distribuire un pasto caldo, coperte e sacchi a pelo termici, adatti anche alle temperature più rigide.

Per effettuare segnalazioni che riguardano il territorio cittadino il numero di telefono è 050.24573 (in orario serale e notturno) mentre quello dell’Unità di Strada è 388.9921160 da lunedì al venerdì nella fascia oraria 14-18.

 

 

Attachments: